DSC01981_1600px

10° MEMORIAL BARBAGLI – Sansepolcro

Quando qualcosa riesce particolarmente bene è importante che di essa ne rimanga traccia. La partecipazione al Torneo Barbagli è, e resterà, per i ragazzi delle categorie Esordienti, U14 e U15, un’esperienza ricca di divertimento e di successi sportivi.
Con un gruppone di circa 80 persone tra atleti, accompagnatori e genitori, il basket Limena, nella mattinata del 1° giugno, parte alla volta di Sansepolcro (AR). Si gioca già nel pomeriggio/sera.
A rompere il ghiaccio ci pensano gli esordienti che lottano e impongono il loro gioco, ma cedono sul finale contro Imola per 59 a 51. Alle 19:00 giocano gli U14 che regolano il Volterra con uno spietato 91 a 15, seguiti dalla U15 che con un secco 61 a 35 ha la meglio sul basket Poppi.
Affamatissimi, data già la tarda ora, ci si sfama con un “giropizza” c/o i Mengrigi di Sansepolcro, poi tutti a nanna nella meravigliosa Locanda del Viandante.

Sabato l’alzata al canto degli uccellini, l’aria frizzantina ed un sole pieno, rendono gradevole persino il risveglio.
Ad aprire le danze sono ancora gli U14, che non valicano l’ostacolo Valdarnese (squadra che milita nel campionato elite) nonostante genitori e simpatizzanti si sgolino per sostenere la squadra.
Fa meglio la U15 che riesce a sovvertire una gara partita in notevole svantaggio contro il basket Pesaro, grazie ad un finale/parziale di +14 punti. Gli Esordienti ce la mettono tutta, ma il Rieti è meglio “attrezzato”.
Pranzo fugace perché nel pomeriggio si gioca ancora.
E’ la volta della U14, che deve riscattarsi dalla sconfitta del mattino, e lo fa nel migliore dei modi: si impone 71 a 36 sul Foligno, ripagando il pubblico dei genitori che nel frattempo ha innescato la “ola”.
Non si fa attendere la U15 in una gara tiratissima contro Romana basket dove ha la meglio per 39 a 33. Gli esordienti ci provano contro Rimini ma l’impresa risulta impossibile.
C’è ancora qualche ora di sole e chi ha finito di giocare può concedersi un po’ di relax in piscina, prima di partecipare alla cena toscana al Castello dei Sorci.
Sorpresona al ritorno dal Castello: l’allegra brigata dei genitori sta occupando l’agriturismo, e non c’è verso di far sgombrare i locali perché ormai, accompagnati dalla chitarra, stanno intonando i canti più disparati; il tutto in un clima di festa e di allegria incredibili, e con la pancia piena di fiorentine.

In un baleno siamo già al terzo e ultimo giorno (Domenica 3)…il giorno di semifinali e finali. La U14, classificandosi come miglior seconda, ha la sfortuna di reincontrare il Valdarno in semifinale. Partenza a razzo per i nostri ma gli Aretini recuperano e hanno la meglio (alla fine vinceranno il torneo). Gli U15 cedono al Derthona basket per 42 a 40, subendo 2 tiri liberi fatali a 9 secondi dal termine, in una gara ininfluente ai fini della classifica, mentre gli Esordienti negli ultimi due match, VINCONO contro Altopascio e cedono contro Imola, chiudendo così il torneo in 6^ posizione.
Per le altre due squadre non è ancora finita, è l’ora delle finali.
La U14 affronta il Basket Passignano. In una atmosfera da vera finale 3°-4° posto, i genitori/tifosi sono i veri protagonisti. Sostengono, incoraggiano, spronano. I ragazzi lo sentono e, innescato il turbo, travolgono i Perugini con un secco 61 a 36. Il 3° posto è nostro!
Ancor più importante è la finale 1°-2° posto per la U15 che, nonostante lotti come una leonessa, si vede costretta a cedere il passo alla Romana basket, ma il 2° posto è saldo!
Chiuso il sipario con le premiazioni, carichi di intense emozioni vissute tutti assieme, stanchi ma soddisfatti delle esperienze sportive, si fa rientro verso casa, con nel cuore la consapevolezza che “fare gruppo” vuol dire condividere gioie e fatiche.

Roberto Beltrame

FacebookTwitterGoogle+