seried_2016-17_1200px

Serie D in finale Play Off!

“Il cielo è blu sopra Solesino…”. Al di là degli aulici paragoni, ha davvero il sapore dolce dell’impresa quanto ottenuto ieri sera dalla Felmac Limena. Espugnando il palasport di viale Della Libertà per 75 a 59, infatti, capitan Fantin e compagni hanno raggiunto la finalissima dei play off di serie D. Contro chi? Ancora non si sa: tutto verrà deciso in gara 3 della serie tra Isola della Scala e Salzano, domenica sera alle ore 20. Impresa e appuntamento con la storia, verrebbe da dire, come testimoniato anche dal momento del ritrovo di uno tra i primi fondatori della società.

La squadra gialloblù, fin dalle battute iniziali, ha preso il comando delle operazioni con grande autorità. E dire che, alla vigilia, elementi di preoccupazione certo non mancavano: la possibilità di un eccessivo entusiasmo, data la strabordante gara1 (chiusa sul +31) e il rientro nelle fila dei solesinesi del loro miglior marcatore Carlo Alberto Gasparello (scontate le due giornate di squalifica); così come, tra i limenesi, l’assenza di Giacomelli e le non perfette condizioni fisiche di Busca e Osellieri (quest’ultimo in dubbio fino alla palla a due iniziale). La squadra, invece, sembra ormai giocare “a memoria”: Pagnin era in serata di grazia (chiuderà con 24 punti, tanti quanti gli anni compiuti a mezzanotte, con 5 su 8 da tre); un Ruffa da “doppia doppia” (11 punti e altrettanti rimbalzi) e Rappo hanno dato il timbro della statura morale del gruppo. Che ha tenuto bene in difesa e, in diverse occasioni, offerto anche splendide giocate d’attacco. Prima dell’intervallo lungo, così, la Felmac aveva già dilatato oltre la doppia cifra il suo vantaggio. Al rientro dagli spogliatoi, invece, i padroni di casa tentavano di rientrare in partita piazzando subito un 9 a 0 di parziale: colpendo dalla lunga distanza (con Carol Menendez e Dal Magro) e in penetrazione (con lo stesso Gasparello e Quaglia). Qui, però, il “Professore” sciorinava un paio di canestri di pura esperienza. Che sortivano il duplice effetto di raffreddare l’ardore dei solesinesi, i quali anzi finivano per innervosirsi, e al tempo stesso ridare tranquillità e fiducia alla Felmac. Lo scarto, grazie anche a un ispirato Fantin, toccava ben presto le venti lunghezze di vantaggio. Poi, di fatto, era pure accademia…

Ora sotto con la finalissima, che potrebbe davvero regalarci la realizzazione di un sogno! Prima, però, ci piace ricordare e archiviare la semifinale tutta padovana con le belle parole scritte da un dirigente del Solesino: “Ultimo atto, ieri sera al palasport di Solesino, di un campionato maschile di Serie D che ha visto il BCS cedere il passo ad un più quotato Felmac Limena meritevole di accedere alla finale play/off in virtù di una buona organizzazione di gioco e grande condizione psico/fisica, cui va tutto il nostro augurio di “in bocca al lupo” per la finale”.

 

B.C. Solesino – FELMAC Limena 59-75

Parziali 17-18/6-20/16-18/20-19

B.C. Solesino: Fraccarollo 2, Rizzo, Bortolami 2, Quaglia 12, Carol Menendez 15, Gasparello 10, Dal Magro 10, Tridente 1, Gasparetto 5, Ortoman, Braggion , Longo 2

All. Maltarello Ass. Zamarco

FELMAC Limena: Fornasiero, Zamuner, Busca 9, Osellieri 9, Fantin 14, Ruffa 11, Sportiello, Punis 4, Pagnin 24, Rappo 1, Guerra 3, Roverato n.e.

All. Pellecchia Ass. Modugno

Arbitri: Hammadi – Pomari

Fallo Tecnico: Maltarello Al 26′ – Ortoman al 31′

Fallo Antisportivo: Dal Magro al 40′

Percentuali:

B.C. Solesino: T2 32% 12/38 – T3 21% 7/34 – TT 26% 19/72 – TL 70% 14/20

FELMAC Limena: T2 48% 15/31 – T3 41% 9/22 – TT 45% 24/53 – TL 67% 18/27

FacebookTwitterGoogle+