IMG_2160

Under 19 – Memorial Bertin di Piove di Sacco

La Pallacanestro Limena, dopo alcuni anni di assenza ritorna a partecipare al Memorial Bertin di Piove di Sacco.

La categoria coinvolta è l’U19. Siamo invitati un po’ come cenerentola del Torneo (unica delle squadre presenti iscritta al campionato Provinciale, in quanto Piovese, Vigodarzere e Roncaglia parteciperanno al Campionato Elite).

Sabato 6 settembre

Nella semifinale affrontiamo Roncaglia, allenata da Coach Salvato e presentiamo a referto molti ragazzi del ’98 per colmare qualche assenza. Abbiamo fatto pochi allenamenti assieme, ma da parte dei ragazzi c’è grande disponibilita e impegno. Ci schieriamo a zona in difesa e attacchiamo con l’idea di gioco che dalle annate U17 alla Serie C stiamo cercando di sviluppare. Abbiamo un po’ di polveri bagnate in avvio, ma dopo esser stati 2 a 9, ribaltiamo il punteggio raggiungendo 11-10 per noi. Gli avversari hanno più potenziale atletico e fisico, ma soprattutto esperienza ad un livello “superiore” per intensità e questo emergerà alla lunga.

La partita è combattuta e finché ne abbiamo, riusciamo a tenere botta. A 2′ dalla fine del terzo quarto siamo 28 a 29 per Roncaglia, poi… inizia un’altra partita! Black out totale per noi… ci siamo disuniti e sono emersi i limiti di un gruppo nuovo, che si sta formando.

Risultato finale 72 a 39. Al di la dei numeri, si sono viste buone cose e da quelle dobbiamo partire.

Alberto Anselmi

Domenica 7 settembre

Arriviamo alla finale per il 3°-4° posto, per provare a riscattare la partita del giorno prima e cercare di portare a casa una vittoria, anche se in questo periodo e’ più importante mettere in pratica tutto il lavoro dei primi allenamenti stagionali.
Partiamo bene soprattutto in difesa (i nostri avversarsi non trovano il canestro per oltre 5 minuti), in attacco invece raccogliamo meno di quanto prodotto, ma lo stesso riusciamo a chiudere in vantaggio il primo quarto. Nel secondo quarto buone risposte da parte dei giovani ’98 che non mancano di dare il loro contributo sia in attacco che in difesa, (cio’ fa ben sperare per il proseguimento dell’anno in corso) aumentando il vantaggio prima dell’intervallo.
All’inizio terzo quarto commettiamo degli orrori/errori imbarazzanti in difesa che lasciano ai nostri avversari canestri da sotto molto facili, a volte praticamente da soli.
per fortuna in attacco troviamo il canestro in modo continuo e riusciamo a stare in partita.
Da metà quarto in poi, come la sera prima, il buio totale…penso soprattutto che sia dovuto alla stanchezza, e dal fatto che i ragazzi non si sono mai allenati tutti assieme in questi primi allenamenti. L’ultimo quarto vede i nostri avversari portarsi sul + 10 anche a causa dei nostri falli sistematici per cercare di fermare il tempo e sperare nei loro errori dalla linea del tiro libero.
Peccato per la sconfitta, questa volta pero’ voglio vedere il bicchiere mezzo pieno, ci manca la continuita’ nell’atteggiamento e nella concetrazione, alcuni errori difensivi non sono da noi, buone le prove dei diversi 98′ che non hanno avuto paura a confrontarsi contro ragazzi del 97′ e 96′.
Ora testa bassa e continuare a lavorare in allenamento durante le prossime settimane, non vedo altre soluzioni per togliersi delle soddisfazioni, alla fine il lavoro paga.
Alberto Lissandron
FacebookTwitterGoogle+