IMG_20191030_223023

FELMAC: PRIMA VITTORIA! 67-65 SU ALTAVILLA VICENTINA

E vittoria fu. Dopo quattro sconfitte consecutive, è arrivato il tanto atteso successo. Partita al cardiopalma, viva fino all’ultimo respiro, che ha fatto trattenere il fiato a tutto il pubblico accorso in massa a sostenere i gialloblu nel momento nero.
È stata la vittoria della costanza, della lucidità, di un gruppo chiamato al riscatto dopo il pessimo avvio.

Con coach Maggetto costretto a dare forfait per un problema fisico, è Simone Bettin, coadiuvato dal ds Sergio Bisello, a guidare i ragazzi in campo. Dopo lo 0-5 in appena 45 secondi di gioco sembra la solita serata no. Limena perde troppi palloni nella metà campo avversaria. Altavilla non sbaglia nulla da oltre l’arco, fino all’8-18 con cui si arriva alla prima sirena.

In avvio di secondo quarto, i Leopardi intensificano la difesa e accorciano pian piano il distacco. Fantin lotta come un leone su ogni palla in ambo i lati del campo. Altavilla gioca in post basso, scaricando sugli esterni in caso di raddoppio. Limena difende allo stremo, costringendo gli ospiti ad azioni e tiri forzati allo scadere. Un ispirato Giacomelli e un Fantin sontuoso, che ruba palla gettandosi sul parquet per poi involarsi a canestro, permettono di pareggiare i conti sul 24-24. Si va all’intervallo lungo sul 26-28.

Al rientro dagli spogliatoi, Altavilla sfrutta la prestanza fisica sotto i tabelloni e allunga. Limena, però, non perde la testa e costruisce buone manovre offensive, che consentono a Poli, Giacomelli, Guerra e Maffeis di realizzare buoni tiri. Il periodo termina 44-52.

Si riparte e Altavilla con un canestro da oltre l’arco si porta sul +11. Sembra la fine. Ma non è così. Cinque punti di fila di Poli e la tripla di Maffeis portano Limena sul 52-55. Guerra combatte sotto le plance come un eroe. Altavilla piazza un break che sembra decisivo (55-62). Ma tre bombe (Giacomelli, Guerra, Crestani) consentono il sorpasso (64-62) a 1’40″ dalla sirena finale. Altavilla segna un libero, Poli sbaglia da oltre i 6,75 metri. Gli ospiti mettono la freccia (64-65) quando mancano 40″ allo scadere. Timeout Limena. Schema disegnato per Crestani, che a 19″ dalla fine piazza un arresto e tiro da cinque metri e mezzo. È il canestro vittoria. 66-65. Altavilla commette fallo di sfondamento in attacco, sempre ai danni del monumentale Crestani. Gli ospiti fermano il cronometro ricorrendo al fallo ai danni di Poli che dalla lunetta fa 1/2. Ai vicentini restano quattro secondi, ma sbagliano due comode opportunità per pareggiare. Termina 67-65. Il pubblico e tutti i ragazzi possono liberare la loro gioia, convinti di aver intrapreso la strada giusta.

Felmac Limena – Pallacanestro Altavilla Vicentina 67-65

Felmac Limena: Poli 17 punti, Giacomelli 15, Crestani 11, Fantin 8, Guerra 8, Maffeis 6, Ferrari 2, Barro. NE: Celloni, Mason, Zampieri.

Parziali: 8-18; 26-28; 44-52; 67-65
Parziali per periodo: 8-18; 18-10; 18-24; 23;13
Triple: 11-8
Tiri liberi: Limena 6/10; Altavilla Vicentina 6/11.

FacebookTwitterGoogle+