IMG_20191109_211639

FELMAC FA MEA CULPA CON PESCHIERA

Mea culpa. Limena perde malamente contro Peschiera dopo due tempi supplementari. Un incontro che i Leopardi potevano, dovevano e volevano vincere. Troppe, però, le occasioni sprecate per chiudere il match nei momenti decisivi della sfida. E dire che per trentanove minuti circa erano stati gli ospiti a guidare o comunque a condurre le danze. Dopo trenta minuti in cui Peschiera va sul +10, Limena sfodera orgoglio e cattiveria, che conducono al pareggio con possibile tiro della vittoria sbagliato. Così come nel primo overtime, e soprattutto nel secondo, sono eccessive le chance gettate alle ortiche di allungare e mettere in cassaforte il successo. Resta, dunque, l’amaro in bocca per non aver portato a casa due punti vitali per la classifica.

Pronti-via e Limena cerca subito di colpire da oltre l’arco. Dopo lo 0/4 iniziale, Crestani la mette per il 5-3. Difesa rocciosa e un Maffeis scatenato consentono di chiudere avanti 15-12.

Confusione e tiri forzati caratterizzano l’avvio di seconda frazione. Maffeis continua il suo show dalla grande distanza. Poi è blackout. Peschiera concretizza maggiormente, spinta dalle sue torri. I gialloblu calano le percentuali nel tiro da tre punti. La conseguenza è il 26-34 con cui si va all’intervallo lungo.

Crestani prova a prendere per mano i suoi, con una bomba e uno sfondamento preso al centro dell’area. I veronesi, però, dominano a rimbalzo. Limena continua a forzare dalla lunga distanza. 35-45 alla fine del terzo periodo.

Maffeis, Crestani e Poli accorciano il distacco (41-45). Tre falli fischiati in pochi secondi ai padroni di casa spezzano il ritmo e il trend favorevole. Cinque punti di fila di Poli consentono il pareggio sul 49 pari. Crestani subisce l’ennesimo sfondamento. Restano 14″, ma Poli sbaglia la conclusione. Si va ai supplementari.

Limena continua a litigare col ferro da oltre l’arco. Crestani sbaglia due liberi. Peschiera, invece, è infallibile dalla linea della carità. Maffeis e Giacomelli sembrano mettere a segno il break decisivo (54-51). Peschiera, però, guidata dal suo leader Babic (alla fine 26 punti per lui) va avanti di uno. Guerra e un libero di Maffeis portano i Leopardi sul 57-55. Sei secondi allo scadere e Ferrari commette fallo su Babic, la cui mano non trema dalla lunetta. Crestani si prende l’ultimo tiro, che però termina sul ferro.

Tutto sembra andare per il meglio in avvio di secondo overtime. Poli e Fantin firmano il +4 (61-57). Ma il finale è amaro. Peschiera domina a rimbalzo, realizza sei punti di fila fino al 61-63. Crestani prova a pareggiarla nel traffico senza riuscirci. Resta l’ultima opportunità, che Poli però non concretizza da tre punti.

Felmac Limena – Peschiera Basket 61-63

Parziali: 15-12; 26-34; 34-45; 49-49; 57-57; 61-63
Parziali per periodo: 15-12; 11-22; 9-11; 14-4; 8-8; 4-6

Tiri Liberi: Limena 7/15; Peschiera 12/16
Triple: 10-3

Felmac Limena: Poli 21 punti, Maffeis 17, Crestani 11, Fantin 5, Giacomelli 5, Guerra 2, Barro, Ferrari, Ozigbo. NE: Celloni
Allenatore: Maggetto

FacebookTwitterGoogle+