2016-04-09-mestrino-final4-3771

Final Four U16 silver: complimenti ai vincitori e onore ai vinti!

E chi l’avrebbe detto… all’inizio della presente stagione: se andiamo indietro di sette mesi, l’under 16 non doveva neppure nascere…

Abbiamo incontrato squadre fisicamente più strutturate, con numeri più consistenti dei nostri (quante volte siamo scesi in soli sette elementi?) e superato tutte le traversie, grazie alla sola nostra forza di volontà, all’impegno costante per cercare sempre di migliorarsi, alla velocità e concretezza del nostro gioco che è, man mano, cresciuto grazie al lavoro in palestra.

La finale di sabato 9 aprile ’16 è un punto di partenza: era una mia personale promessa di inizio anno sportivo, arrivare fino alla Final Four e ci siamo riusciti!

Contro di noi Raptor Mestrino, squadra in forte crescita fisico-tattica e che già nella seconda parte di campionato ci aveva messo in grande difficoltà: qualche istante dopo le 1545 il fischio d’inizio arbitrale ed è subito scontro vero e leale, continui ribaltamenti di fronte, nugolo di braccia protese a rimbalzo, difese che alternano buone cose a grandi lacune. A metà gara Felmac conduce 28 a 25 ed ogni risultato è ancora possibile.

Il terzo periodo è sempre il più difficile e i fatti lo stanno a dimostrare: Raptors con il suo Capitano Marcolin (15p totali per lui) si fa largo tra la difesa a uomo del Limena, e porta a condurre il Mestrino sul 35 – 37 al 30’. Nell’ultimo quarto i limenesi serrano le fila sotto canestro, riescono dei giochi a due ad aprire la difesa a zona proposta da Coach Valandro con Fortin (11p miglior player Limena del pomeriggio), ad approfittarne dalla media distanza. Il parziale 12 a 5 in rimonta a favore degli U16 Limena fa scatenare l’applauso comune dei 350 appassionati presenti in tribuna: Limena è la prima finalista, vince 47 a 42 su Mestrino.

 

Nella finale successiva si incontrano la prima del campionato Basket Polesine e la quarta classificata, Dealers Tombolo.

L’avvio è un 4/17 per i padovani, con una zona 2 – 3 schierata da coach Fior che pone in crisi i rodigini per l’intero primo quarto.

Coach Augusti proclama calma e pazienza nell’attaccare, i ragazzi polesani con Vivian e Cipriani, riescono un po’ alla volta a scardinare il fortino del Tombolo e già a metà secondo tempo passano a condurre: Basket Polesine non cederà più il vantaggio acquisito chiudendo con un eclatante 87 – 63 e risultando la seconda finalista.

Nella finalissima di domenica 10 aprile ’16 quindi, le prime due della regular season, Pallacanestro Limena contro Scuola Basket Polesine.

La classifica alla fine del campionato recitava: 14 vittorie, 2 sconfitte per entrambe le compagini, Limena miglior difesa del campionato, Polesine miglior attacco e nello scontro diretto 1 a 1 con il quoziente canestri a favore dei polesani.

Pallacanestro Limena e Scuola Basket Polesine hanno battagliato senza quartiere per 40′, anche quando i serbatoi erano oramai prossimi a svuotarsi. Ancora una volta, come nella finale di sabato contro Raptors Mestrino, Felmac Limena u16 ha dovuto scalare “la cima Coppi”, che per la squadra gialloblù va sotto il nome di terzo periodo: gli avversari non hanno affatto cambiato passo (mantenuta per l’intera partita una zona 2/3 asfissiante, chiusi in area, penetrazioni poche e i 10 falli totali lo testimoniano), la Felmac è però riuscita ad imporsi con i tiri da fuori,  riportandosi sotto fino addirittura a 55” dal termine passare in vantaggio di un punto! Poi, errori su errori, poca lucidità e ancora esperienza da formare, hanno fatto sì che l’ultima palla “buona” sia capitata in mano ai polesani per la giusta apoteosi finale.

Per giocare gare del genere, non servono tatticismi, fiato e gambe ma tanto tanto cuore: ne è uscita una partita di una bellezza feroce, uno spot per il basket giovanile!

Limena è uscita sconfitta, Polesine vincente: 66 a 68 sancisce il tabellone.

Onore ai vincitori.

Questo dice il campo: sconfitti e vinti. E non cercheremo alibi o altre vie perché nessuno potrà mai sconfessare una delle regole che fin da piccoli abbiamo imparato: il campo non mente, mai. Le lacrime agli occhi dei ragazzi del Limena sono il segno più evidente della delusione di un sogno che è finito ma sono al tempo stesso la prova che questi ragazzi hanno fatto qualcosa di importante di cui andare fieri quando si sarà attenuato il dispiacere della sconfitta. Lacrime per la rabbia di non essere riusciti a esprimere tutti assieme in ugual misura quello che sanno fare e, prova di aver perso un´occasione alla loro portata. Tutta questa delusione però contiene al suo interno anche un´altra faccia come una medaglia che va guardata sui due lati e, nella quale se da una parte c´è tristezza, dall´altra c´è forza e orgoglio. Se i ragazzi Felmac non fossero stati all´altezza, non ci sarebbe stata rabbia, se fossero stati surclassati dagli avversari non ci sarebbe stata delusione: 2 punti di differenza…un episodio qualsiasi nei 40’ di sfida (un tiro sbagliato, un’infrazione di passi, una palla persa, un passaggio al vento), tutto può aver determinato i soli 2 punti di scarto.

Questo deve essere un motivo di grande orgoglio e deve restare nel cuore e nella testa degli Under 16 anno 2015-16, buona parte dei quali (gruppo ricordo di 2000-01-02), insieme per la prima volta quest´anno: si volta pagina, per i nostri limiti continueremo a lavorare, stiamo migliorando e continueremo a farlo, per quanto fin qui realizzato, GRAZIE!

Daniele Michieletto

 

Semifinale

Felmac Limena – Raptor Mestrino 47 – 42

14 – 13, 14 – 12 (28 -25); 7 – 12, 12 – 5 (19 – 17).

 

Limena: Miotto 8, Cavinato, Naldi 6, Lovison 1, Vardabasso 2, Brigato 2, Cappellaro 8, Fortin 11, Bertolini 4, Pavan 2, Scudiero 3.

All.: Michieletto tl 6/20 – t2 16 – t3 3 (Miotto, Fortin e Scudiero 1 a testa). Falli totali 26. Uscite 5° fallo Pavan.

 

Mestrino: Schiavo 7, Riondato Ne, Benetollo 3, Marcolin 15, Mazzucco 5, Gechele 2, Allegro, Paredes, Pontarin, Balletti 3, Gentilin 7, Lotto.

All.: Valandro tl 10/31 – t2 16. Falli totali 17. Uscite 5° fallo Gentilin.

 

Finale

 

Felmac Limena  -  Scuola Basket Polesine 68 – 62

24 – 18, 9 – 23 (33 – 41); 14 – 12, 19 – 15 (33 – 27).

 

Rosolina: Danieli Ne, Selvatico 5, Cipriani 16, Donà 12, Crepaldi, Cattin Ne, Sgobbi 2, Vivian 23, Fattorini 8, Ferro L. 2, Zampaolo Ne.

All.: Augusti (tl 11/31 – t2 27 – t3 1 Vivian,  falli totali 10.

 

Limena: Cavinato 8, Naldi 3, Lovison, Miotto 11, Brigato, Fortin 16, Vardabasso, Cappellaro 6, Pavan 7, Bertolini 6, Scudiero 9.

All.: Michieletto (tl 5/8 – t2 23 – t3 5 totali Miotto e Cavinato 2 a testa, Scudiero 1) falli totali 24. Uscite 5° fallo Bertolini e Pavan.

Le foto delle finali

FacebookTwitterGoogle+